etichetta batteria

Etichetta Batteria

cos'è
e a che cosa serve

Ricerca uno
stile di vita sano

Il mezzo principale con cui l'alimento comunica con il consumatore è l'etichetta nutrizionale. Deve facilitare con immediatezza la comprensione del contenuto di un prodotto, per porzione, con indicazioni chiare, semplici, leggibili, oggettive e informative, così che il consumatore possa fare scelte consapevoli.

Sistema di etichettatura nutrizionale

LA PROPOSTA ITALIANA PER UN SISTEMA DI ETICHETTATURA NUTRIZIONALE FRONTE PACCO ARMONIZZATO A LIVELLO EUROPEO

Guida alla lettura

  1. Tutti i valori espressi sono relativi alla singola porzione.
  2. Ogni box contiene l’indicazione quantitativa del contenuto di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale della singola porzione. Il contenuto energetico è espresso sia in Joule che in Calorie. I contenuti di grassi, grassi saturi, zuccheri e sale sono espressi in grammi.
  3. All’interno del simbolo “batteria” è indicata la percentuale di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale apportati dalla singola porzione rispetto alla quantità giornaliera di assunzione raccomandata. Le quantità di assunzione giornaliera raccomandate in EU sono:
    1. Energia: 8400 kj / 2000 kcal
    2. Grassi: 70 g
    3. Grassi saturi: 20 g
    4. Zuccheri: 90 g
    5. Sale: 6 g
  4. La parte carica della batteria rappresenta graficamente la percentuale di energia o nutrienti contenuta nella singola porzione, permettendo di quantificarla anche visivamente. La somma di ciò che si mangia durante il giorno può “riempire” la carica della batteria, senza andare oltre, al fine di non superare le quantità di assunzione giornaliera raccomandate.

Il modello mediterraneo per uno stile di vita salutare

Il modello alimentare italiano, basato sulla dieta mediterranea, è studiato e ammirato in tutto il mondo, non solo per la eccezionale qualità di tanti prodotti tipici del made in Italy, ma anche per i benefici che ne derivano in termini di salute della popolazione.

La dieta mediterranea e il modello italiano si basano sulla piramide alimentare, che non esclude nessun cibo, ma ne indica le quantità consigliate, così da consentire una dieta varia e piacevole, ma allo stesso tempo equilibrata dal punto di vista nutrizionale.

Una cultura alimentare basata sull’educazione e sulla consapevolezza, non sulla proibizione. Nutrirsi in modo equilibrato non significa rinunciare, ma consumare tutti gli alimenti secondo porzioni e frequenze adeguate.

La dieta mediterranea e la piramide nutrizionale

Un patrimonio per tutti

Esempio emblematico di dieta sana e sostenibile, la Dieta Mediterranea è dal 2010 patrimonio immateriale dell’umanità dell’Unesco. Innumerevoli studi scientifici da oltre 50 anni ne attestano gli effetti positivi.

L’Italia è infatti il secondo Paese al mondo come indice di salute generale (Bloomberg Health Index 2019); è il terzo Paese più longevo al mondo ed è il terzo Paese meno obeso dell’area OCSE.